I programmi televisivi che promuovono indirettamente i benefici della chirurgia estetica, come ad esempio il telefilm Nip/Tuck, stanno portando le persone a ricorrere sempre più spesso al bisturi allo scopo di conformarsi ai canoni di bellezza esibiti in questi serial.

Lo sostiene Julie Albright, ricercatrice alla University of Southern California, Usa, in uno studio pubblicato qualche tempo fa sulla rivista Configurations, della Johns Hopkins University Press.

niptuck

Home page della quarta stagione di Nip/Tuck
(Fonte: Alexmuse – Flickr)

Secondo l’ultimo rapporto della Società americana di chirurgia plastica ed estetica,  dal 1997 a oggi il numero di americani che si sottopongono ogni anno a interventi di questo tipo sono aumentati del 444%; il 90% di queste persone sono donne e tra queste il numero di diciottenni americane, solo dal 2002 al 2003, si è praticamente triplicato.

Albright ha condotto un sondaggio su 662 studenti americani chiedendo loro quali fossero i programmi televisivi preferiti e quale fosse la percezione che avevano del proprio aspetto.

I risultati dello studio hanno mostrato che le ragazze guardavano questi programmi più dei maschi e che la maggior parte di loro provava un senso di ansia costante in quanto insoddisfatte dal proprio aspetto fisico. La bellezza veniva quindi percepita da queste ragazze importante tanto quanto la salute e ciò influenzava profondamente il loro stile di vita.

Secondo Albright «le donne si stanno convincendo che per fare carriera e poi consolidare il proprio status sia necessario adeguare anche il proprio aspetto fisico. Prima – continua la ricercatrice – le donne potevano comprare una borsa di Louis Vuitton per manifestare il proprio status, mentre adesso possono comprarsi un nuovo seno come simbolo del proprio successo».

Programmi come Nip/Tuck riscuotono un grande successo anche in Italia. Verrebbe da chiedersi a questo punto cosa pensano le donne italiane di questo fenomeno.

Fonte: Configuration