Un gruppo di biologi guidati da Brendan Roark della Texas A&M University, Usa,  ha scoperto che i coralli lungo le coste delle Hawaii hanno più di 4.200 anni di vita. Sono quindi di fatto gli organismi viventi più vecchi del pianeta Terra.

I risultati della ricerca, finanziata dal National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) e dalla National Science Foundation degli Stati Uniti, sono stati pubblicati recentemente su Proceedings of the National Academy of Sciences.

coralli

Coralli a perdita d’occhio (Fonte: g-na)

I ricercatori hanno identificato l’età di due distinte specie di coralli a più di 350 metri di profondità, utilizzando dei veicoli sommergibili. I campioni raccolti sono stati poi analizzati con il metodo della datazione al carbonio. I ricercatori hanno così scoperto che una delle due specie, Leiopathes (color nero), ha circa 4.265 anni; mentre la seconda, Gerardia (corallo dorato), ha 2.742 anni.

«Ci sono una serie di questioni ecologiche e biologiche che questi coralli sollevano – ha spiegato Roark – la loro estrema età e il loro lentissimo sviluppo, combinati ad alti livelli di biodiversità, li rende organismi estremamente interessanti e per questo meritano di essere salvaguardati».

Fonte: PNAS